Il consorzio

Nato nel 1985, il Consorzio Vini Asolo Montello è il punto di riferimento e raccordo per le iniziative che mirano alla valorizzazione, alla tutela e alla promozione delle denominazioni di origine dell’Asolo Prosecco Docg, del Montello Docg e del Montello Colli Asolani Doc, tutte nella provincia di Treviso.

Con l’obiettivo di focalizzare in forma distintiva tali azioni quando sono rivolte all’Asolo Prosecco o agli altri vini della zona, nel 2020 il Consorzio si è dotato di due specifici marchi: il marchio Asolo Prosecco (e il correlato marchio Consorzio Asolo Prosecco) viene usato nella comunicazione dell’Asolo Prosecco Docg, mentre il marchio Vini del Montello (e il correlato marchio Consorzio Vini del Montello) viene impiegato nella comunicazione dei vini delle due denominazioni del Montello Docg e del Montello Colli Asolani Doc.

Negli anni, l’attività consortile e la forte coesione dei produttori locali hanno consentito di conseguire prestigiosi risultati, primi fra tutti il riconoscimento delle Docg per l’Asolo Prosecco e per il Montello Rosso, nonché della sottozona di Venegazzù.

È particolarmente rilevante, inoltre, l’attenzione alla valorizzazione delle biodiversità viticole. La Glera è l’uva di riferimento dell’Asolo Prosecco, ma è significativo anche l’impegno volto alle altre storiche varietà bianche locali, ossia la Bianchetta Trevigiana, il Verdiso, la Perera e la Glera lunga. Per quanto riguarda le uve rosse, accanto alle varietà internazionali, è stata salvata dal rischio di estinzione un pregevole vitigno locale che porta il nome di Recantina.
Importante, inoltre, la sensibilità alla salvaguardia ambientale, che ha portato il Consorzio a dotarsi di uno specifico Metodo agronomico che fa da riferimento alla filiera.

I nostri soci